Vino San Severo

vino san severo

Il Vino San Severo è un vino della Puglia DOC, ovverosia a Denominazione di Origine Controllata, che per essere tale deve soddisfare delle condizioni e dei requisiti che sono previsti, a norma di legge, in un apposito disciplinare di produzione.

Ci sono tante varietà di vino definito come ‘San Severo’, dal vino San Severo Trebbiano bianco al San Severo Malvasia bianca di Candia, e passando per il San Severo Sangiovese, anche rosato, il San Severo Bianco, anche spumante e frizzante, ed il San Severo Falanghina.

Ed ancora il vino San Severo Merlot, anche rosato, il San Severo Rosso, anche riserva e novello, il San Severo Bombino bianco, anche spumante e frizzante, il San Severo Uva di Troia o Nero di Troia, anche riserva e rosato, ed il vino San Severo Rosato anche frizzante.

Il vino San Severo DOC per essere tale, inoltre, deve essere prodotto sul territorio all’interno di una zona ben definita e ben delimitata che, nello specifico, va a comprendere interamente i comuni di San Severo, di Torremaggiore e di San Paolo di Civitate.

In particolare, per il Comune di San Severo sono incluse pure le frazioni Salsola e Vulganello, e per Torremaggiore la frazione di Castelnuovo della Daunia, così come rientrano nel disciplinare di produzione del vino San Severo pure parte dei territori che appartengono ai seguenti Comuni: Lucera, Apricena, Lesina e Poggio Imperiale.

Oltre ad essere prodotto nei territori indicati, il vino deve inoltre rispettare delle caratteristiche al consumo che sono ben precise. Per esempio, il vino San Severo Trebbiano bianco deve avere un colore paglierino, un odore vinoso, con un profumo delicato, e un sapore asciutto, fresco ed armonico.

Inoltre, il vino San Severo Trebbiano bianco per essere tale deve presentare pure un’acidità totale minima di 4,5 g/l, ed un titolo alcolometrico volumico naturale pari all’11%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *